guercino

TORINO. GUERCINO. Il mestiere del pittore.

Musei Reali, Sale Chiablese, Torino, dal 23 marzo al 28 luglio 2024.
In un periodo di grande attenzione e di rinnovati studi sull’opera e la figura di Guercino (1591-1666), s’inserisce la ricchissima esposizione che i Musei Reali di Torino promuovono nelle Sale Chiablese dal 23 marzo al 28 luglio 2024.
Un evento spettacolare e di grande originalità, curato da Annamaria Bava dei Musei Reali e da Gelsomina Spione dell’Università di Torino, con un comitato scientifico di assoluto prestigio.
Ripercorrendo l’attività e l’arte di Guercino dalla sua formazione alla piena maturità, grazie a capolavori di primo piano alcuni ricongiunti per la prima volta, l’esposizione intende anche dare conto del mestiere del pittore nel Seicento: le sfide della professione, i sistemi di produzione, l’organizzazione delle botteghe, le dinamiche del mercato e delle committenze, i soggetti e i temi più richiesti.
A partire dal significativo nucleo di dipinti e disegni appartenenti alle collezioni della Galleria Sabauda e della Biblioteca Reale, oltre cento opere del Maestro emiliano e di artisti coevi come i Carracci, Guido Reni e Domenichino – provenienti da più di 30 importanti musei e collezioni, compresi il Museo del Prado di Madrid e il Monastero di San Lorenzo a El Escorial – daranno vita a un grande affresco del sistema dell’arte del tempo, guidati dal talento di quel “mostro di natura e miracolo da far stupir” che fu Guercino, come lo definì Ludovico Carracci.

Info:
Musei Reali Torino
Clp srl / Anna Defrancesco Gatti
T +39 02 36755700 | M +39 349 6107625
anna.defrancesco@clp1968.it