SIENA: Geotecnologie per l’Archeologia: Un Master interdisciplinare per scoprire il mondo antico tramite le metodologie più innovative.

Al giorno d’oggi, lo studio e la valorizzazione dei Beni Culturali richiedono sempre più conoscenze scientifiche e tecnologiche e diventa pertanto cruciale un’interazione costruttiva tra operatori umanistici, tecnici e scientifici. Per questa ragione il Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell’Università degli Studi di Siena, in collaborazione con il Centro di GeoTecnologie (CGT), propone il Master Universitario di II livello in Geotecnologie per l’Archeologia (GTARC).

Il master affronta tre momenti fondamentali della ricerca archeologica. Dalla ricognizione prima della campagna di scavo, avvalendosi delle tecniche non invasive come il telerilevamento, la fotogrammetria, i sistemi di posizionamento satellitari e la geofisica applicata, allo scavo e all’interpretazione delle evidenze archeologiche, per terminare con la gestione delle informazioni e dei dati emersi durante le prime due fasi di lavoro.

‘L’idea’, spiega il professor Luigi Carmignani, presidente del centro di Geotecnologie, ‘è quella di fornire all’archeologo le competenze per utilizzare gli strumenti tecnologici per l’indagine, l’archiviazione e l’analisi del territorio dove andrà a operare. Sempre più spesso infatti, questi professionisti si trovano a lavorare con strumenti innovativi’.

Il master, della durata di 12 mesi, è rivolto ai laureati in discipline scientifiche, umanistiche, nel settore dei beni culturali e a professionisti e operatori della pubblica amministrazione che operano in ambito archeologico. I posti a disposizione sono 25 e altri 5 posti sono riservati agli studenti provenienti da paesi non comunitari. Le lezioni si svolgeranno all’ex filanda La Ginestra di Montevarchi (Arezzo).

La domanda di ammissione dovrà essere spedita entro il 13 settembre 2005 presso l’Ufficio formazione e post-laurea (via Bandini, 25 Siena, E-mail post-laurea@unisi.it). Per ulteriori informazioni è possibile contattare la dott.ssa Giulia Gruppioni, tel. 349 3843065, tel. 055 9119409, E-mail gruppioni@unisi.it.

URL: http://www.geotecnologie.unisi.it

Link: http://www.preistoria.unisi.it