SIENA: Capolavori ritrovati in terra di Siena.

Sono 11 i Musei della Provincia di Siena riuniti in un unico circuito espositivo per l’evento Capolavori ritrovati in terra di Siena, promosso dalla Fondazione Musei Senesi.

Un itinerario d’autunno, per presentare al pubblico, dentro apposite “camere delle meraviglie”, dei capolavori che vanno ad arricchire temporaneamente le collezioni museali. Sono per lo più opere inedite, dell’Antichità o del Medioevo, rivelate grazie a recenti scoperte; opere nate per il territorio senese, conservate oggi lontano dall’originaria ubicazione e ricondotte a casa per l’occasione. Qualche esempio?

La Pinacoteca Nazionale di Siena, in cui si possono ammirare tre rari gruppi in terracotta di Jacopo della Quercia. O i Musei Civici di San Gimignano, che ospitano un polittico di Bartolomeo Bulgarini dipinto per domenicani sangimignanesi e ora appartenente a una collezione privata. A Colle Val d’Elsa invece, nel Museo Archeologico, rientra un’urna funeraria in tufo dei Calisna Sepu -famiglia etrusca del posto- proveniente dal Museo Guarnacci di Volterra. E così via, in un affascinante viaggio alla scoperta di questi gioielli antichi e dispersi.

24 settembre 2005 – 9 gennaio 2006Info:
Siena e province – sedi varie, evento promosso da Fondazione Musei Senesi, con il contributo del Monte dei Pschi di Siena.
biglietto unico: 7 euro intero, 5 euro ridotto.
Fondazione Musei Senesi, Pian dei Mantellini, 7 – Siena – tel. 0577 530164 fax 0577 227352
capresi@museisenesi.org (dott.ssa Donatella Capresi) – fattorini@museisenesi.org (dott. Gabriele Fattorini)

Fonte:Exibart on line