ROMA. Commissione per il rilancio dei Beni Culturali e il Turismo e per la riforma del Ministero.

Il Ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo ha istituito la Commissione per il rilancio dei beni culturali ed il turismo e per la riforma del Ministero in base alla disciplina sulla revisione della spesa.
La Commissione avrà il compito di definire le metodologie più appropriate per armonizzare la tutela, la promozione della cultura e lo sviluppo del turismo, identificando le linee di modernizzazione del Ministero e di tutti gli enti vigilati, con riguardo alle competenze, all’articolazione delle strutture centrali e periferiche e alla innovazione delle procedure.
La Commissione sarà presieduta dal professor Marco D’Alberti, Ordinario di Diritto Amministrativo presso l’Università di Roma “Sapienza”, e sarà composta dal Presidente della Fondazione “La Biennale” di Venezia, Paolo Baratta; dal professor Massimo Bergami, Ordinario di Organizzazione aziendale presso l’Università di Bologna; dal Soprintendente per i beni archeologici della Calabria, Simonetta Bonomi; dalla professoressa Rita Borioni, Esperta di politiche culturali; dal professor Lorenzo Casini, Professore Diritto Amministrativo presso l’Università di Roma “Sapienza”; dall’archivista di Stato della Soprintendenza speciale per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il polo museale della città di Venezia e dei comuni della gronda lagunare, Matteo Ceriana; dalla Direttrice del Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto – Mart, Cristina Collu, dal professor Yves Gaudemet, Università di Parigi 2 – Panthèon Assas; dal direttore della Biblioteca Nazionale  Vittorio Emanuele III e  del Monumento Nazionale dei Girolamini, Mauro Giancaspro; dalla dottoressa Maria Pia Guermandi dell’Istituto beni culturali Regione Emilia Romagna; dalla Dott.ssa Monica Grossi, Soprintendente archivistico per la sardegna; dal Presidente Federturismo di Confindustria, Renzo Iorio; da Angelo Lalli, Professore Diritto Amministrativo presso l’Università di Roma “Sapienza”; da Riccardo Luna, Esperto di nuove tecnologie; dal professor Tomaso Montanari, Professore Storia dell’Arte presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II; da Marino Ottavio Perassi, Avvocato Generale della Banca d’Italia; dal Segretario Generale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Antonia Pasqua Recchia; dal Direttore regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’Umbria, Francesco Scoppola e dalla Soprintendente della Soprintendenza archivistica della Toscana, Diana Toccafondi.
Nessuno dei componenti della Commissione percepirà compensi.