PAULARO (Ud). I incontro della Rete degli ecomusei del Friuli Venezia Giulia.

Sabato 28 agosto la Rete degli ecomusei del Friuli Venezia Giulia ha organizzato a Paularo, in occasione della ‘Festa dei Mistirs‘, un workshop dal titolo ‘Educare al patrimonio locale. Ecomusei e musei si confrontano con la comunità e la scuola‘.

L’incontro, aperto a ricercatori, studiosi e operatori del settore, si propone di valutare i contenuti e le strategie che accompagnano l’azione di due realtà che operano a scale diverse intervenendo a difesa del patrimonio locale, confrontare le modalità operative e definire le collaborazioni che possono essere avviate.
Vi prenderanno parte, in qualità di relatori, Roberta Altin (Dipartimento Economia Società Territorio – Università di Udine), Laura De Martino (Area Servizi Culturali – Regione Lazio), Roberta Tucci (Centro Regionale di Documentazione – Regione Lazio) e Laura Carlini (Istituto Beni Culturali – Regione Emilia Romagna).

Si discuterà sulla relazione tra il patrimonio, inteso come insieme di beni culturali e tradizioni, e il territorio, luogo di relazioni, memorie, testimonianze, saperi locali, in risposta alle esigenze della comunità.
Scopo degli ecomusei è la conservazione e la valorizzazione di ambienti di vita tradizionali, del patrimonio naturalistico e di quello storico-artistico, dei beni materiali e immateriali, anche attraverso la predisposizione di percorsi sul territorio, oltre alla promozione di attività didattiche e di ricerca tramite il coinvolgimento diretto della popolazione, degli istituti scolastici, delle associazioni culturali, sostenendo di fatto l’attività dei piccoli musei che solitamente si limitano a raccogliere testimonianze della cultura materiale e oggetti un tempo diffusi.
Proprio per questo vanno auspicate e promosse sinergie e azioni comuni e favoriti scambi e collaborazioni a tutto vantaggio della conservazione e valorizzazione del patrimonio locale e del suo utilizzo a fini didattici e formativi.

La giornata si articolerà in due momenti e avrà per sede la Sala Parrocchiale di via Marconi: la mattinata (ore 9.30-12.30), aperta al pubblico, verterà sulle relazioni che verranno svolte dagli esperti e dai tecnici individuati; il pomeriggio (ore 14.00-17.00) sarà riservato a due tavoli di lavoro, dedicati a Scuola e Formazione e Ricerca e Partecipazione, in cui prevarrà lo scambio e il confronto, mediante la contestualizzazione dei temi nell’ambito delle specifiche realtà regionali e lo sviluppo di riflessioni più allargate sulle trasformazioni dei modelli ecomuseale e museale e sulle problematiche che tali realtà devono affrontare (patrimonio e didattica, progettazione cooperativa, finanziamenti; pratiche di conoscenza, conservazione e valorizzazione del patrimonio).
Per la partecipazione ai gruppi di lavoro va compilata e trasmessa agli organizzatori la scheda allegata.

Domenica 29 agosto gli ecomusei del Friuli Venezia Giulia presenteranno le attività e i progetti di cui sono promotori.
Nell’ambito della ‘Festa dei Mistirs’ verranno esposti e fatti degustare i prodotti agroalimentari locali, rappresentati i mestieri tradizionali e le attività artigianali, proposti laboratori ed esecuzioni musicali.

Info:
Ecomuseo delle Acque del Gemonese
largo Beorcje 12 – Borgo Molino
33013 Gemona del Friuli (UD)
tel 0432 972316 – fax 0432 847241

Email: info@ecomuseodelleacque.it

Allegato: scheda di iscrizione.pdf