Inventata una penna laser per restauri

Una penna laser per il restauro del futuro. Si chiama laser a erbio il nuovo strumento sperimentale, i cui risultati vengono presentati mercoledì 9 maggio, nel corso di una giornata di lavoro promossa dall’Opificio delle Pietre Dure, nella Sala del Buonumore del Conservatorio musicale “Luigi Cherubini”, in piazza delle Belle Arti a Firenze.La nuova tecnologia promette di risolvere casi nei quali i metodi tradizionali si rivelano insufficienti e consente, inoltre, di sostituire almeno in parte le fasi di pulitura in cui si impiegano solventi aggressivi e potenzialmente tossici.La penna laser, manovrata direttamente dal restauratore per intervenire sulle superfici policrome di statue e pitture, permette di controllare in ogni fase l’azione del raggio e la profondità dell’intervento di pulitura.Progettato e proposto da un gruppo statunitense composto da Adele De Cruz Studios, New York e da Myron L. Wolbasht con la Duke University di Durham, lo strumento è stato realizzato dalla Schwartz Electro Optics di Orlando.

Fonte:Kataweb