FERRARA. No man no land.

Spazio alla creatività nell’autunno ferrarese di questo 2006. E’ in arrivo, infatti, una nuova sfida per l’arte contemporanea. Dagli storici saloni espositivi del Castello Estense di Ferrara, prenderà vita, dal 21 al 29 Ottobre 2006,la terza edizione della Biennale d’Arte Internazionale, organizzata dall’Associazione Culturale Ferrara Pro Art, dalla fondazione D’Ars e dalla Galleria d’arte contemporanea Sekanina con il patrocinio dell’Amministrazione Provinciale e del Comune di Ferrara.

L’essenza di questa terza biennale si enuclea nel motto ‘No man no land’ annunciatore di una rinnovata carica vitale, insegna di interessanti ampliamenti contenutistici e formali. 

In un ‘epoca in cui si tende ad uniformare, in blocchi uguali e privi di individualismo, le idee e le espressioni della cultura e dell’uomo, l’iniziativa ferrarese suggerisce al mondo che l’arte non appartiene a nessuna terra e a nessun uomo, poiché essa assume forme universali con i linguaggi che ognuno di noi riesce a creare, trasformare e sentire.

E’ per questo che, all’ appuntamento ferrarese del prossimo autunno, sono stati invitati artisti provenienti da tutto il mondo, attori e spettatori di un appassionante confronto tra diverse scuole e tecniche artistiche, differenti mondi che afferiscono ad altrettante numerose espressioni.

Le opere in mostra si faranno portavoce dei ritmi della vita quotidiana, delle nuove tecnologie e si creeranno, di volta in volta, lungo i percorsi parietali del Castello, cornici di felicità e di tragedia: una vetrina per le molteplici dimensioni dell’Uomo contemporaneo.

Oltre alle tradizionali categorie di pittura, scultura e grafica, saranno ammesse alla manifestazione anche la fotografia, la video art e la digital art. Un invito, questo, a percorrere le linee di interazione tra le arti in cui i diversi settori si incontrano, in un continuo confronto creativo. 

Tra gli artisti presenti all’evento autunnale, spiccano i nomi di: Scalvini Severo, Renato Costrini, Maria Germana Bargagli Petrucci, Angela Milia, Marina Vidoni, Marrius, Nunzio Scarimbolo di Adam’o eva Creazioni, Michela Ianese, Elena Cenacchi, Vittorio Tapparini, Elena Tognoni,  Alberto Bertuzzi, Marina Iorio, Charles Jang, Libera Carraio, Luciano Robur, Nabil, Emanuele Biagioni, Lucia De Matteis, Donatella Cremonesi, Pasquale Pitardi, Anna Spagna. 

Una sezione della Biennale curata dalla Fondazione D’Ars sarà dedicata al Gruppo “Nuova Figurazione” fondato da Ernesto G. Solferino, gli artisti partecipanti saranno: Gabriella Viapiana, Carlo Solferino, Rita Majani e Vito Distante.

Una seconda sezione  “Arte e Moda” dedicata a Giovanni Boldini vedrà la presenza delle opere di: Sara Soattini, Guido Forlani, Corbellini Lucia, Elisa Troccoli, 555 (Matteo Urbinati), Silvia Mariotti, Rosie Lawrence e Mauro Capelli.

Info:
L’ingresso è gratuito, aperto tutti i giorni con i seguenti orari, 10 -17.30;
il Comitato Organizzatore curerà, inoltre, l’edizione di un catalogo dedicato alla rassegna, corredato dalle immagini delle opere in mostra.

Ferrara Pro Art – Associazione Culturale, tel. 0532242380; www.ferraraproart.com; info.sekanina@virgilio.it.