Archivio della categoria: Legislazione

Alessandro FERRETTI (Soprintendenza Regionale per i beni e le attività culturali dell’Umbria): Il codice dei beni culturali.

Il primo maggio 2004 ha segnato una data fondamentale per la tutela dei beni culturali del nostro Paese. Per la prima volta, dopo anni e anni di interventi normativi, il legislatore ha deciso di realizzare un vero e proprio Codice dei beni culturali (d. lgs. n. 42/2004). Il provvedimento è stato accompagnato, prima ancora di […]

Cinzia DAL MASO: I reperti recuperati sono detraibili dalle tasse.

Firmato un accordo tra costruttori edili e soprintendenze archeologiche per le antichità nel sottosuolo. Ha tutta l’aria di essere un accordo epocale. Soprintendenza e costruttori uniti e non nemici, pronti a stabilire assieme regole di collaborazione. Per dire fine, una volta per tutte, all’incubo (per il costruttore) del “signor no” archeologo che blocca i lavori […]

SILENZIO-ASSENSO? No problem.

Tutti sanno che dell’alienabilità dei beni culturali si parla da molti anni. Sicuramente dalle due Finanziarie del 1997 e 1999 (quest’ultima legge diede poi vita al regolamento n. 283/2000). Il Codice Urbani conferma e rafforza la disciplina dei regolamenti perché: a)individua i beni sottratti in modo assoluto alla possibilità di vendita, aumentando le tipologie di […]

TUTELARE IL PAESAGGIO? UN AFFARE.

I limiti del nuovo “codice dei beni culturali”. Il nuovo “Codice dei beni culturali”, così battezzato facendo pensare a qualche tentazione napoleonica o giustinianea del ministro Urbani, è un insieme di norme per la tutela e la gestione delle “cose mobili e immobili di interesse artistico, storico, archeologico, archivistico e bibliografico”, nonché dei Beni paesaggistici. […]

ROMA: Come siamo caduti in basso: ormai solo lo 033% ai beni culturali

Mentre condono più silenzio-assenso espongono il nostro patrimonio a possibili speculazioni, la Finanziaria 2004 destina ai beni culturali 2,2 milioni di euro, lo 0,33% delle risorse di Bilancio. Vendita più facile per gli immobili di valore culturale: la trappola non si annida tra le pieghe della prossima Finanziaria ma nel provvedimento d’urgenza varato dal Governo […]

AOSTA – Pronto il «condono edilizio» regionale

L’ultima giunta regionale del 2003 ha varato la nuova disciplina in materia di «riqualificazione urbanistica, ambientale e paesaggistica e di definizione degli illeciti nel territorio della Valle d’Aosta». Il disegno di legge, che dovrebbe andare all’esame dell’assemblea legislativa entro febbraio, è stato proposto e illustrato dall’assessore al Territorio Alberto Cerise. «Questo disegno di legge – […]

URBANI: IL CODICE DEI BENI CULTURALI DIFENDE I TESORI ITALIANI

Di fronte alla crescente complessità nello sviluppo del territorio italiano e al cambiamento del quadro istituzionale con la modifica del Titolo V della Costituzione – ha spiegato il ministro per i Beni e le Attività Culturali, Giuliano Urbani – è stato necessario aggiornare le norme riguardanti la tutela del patrimonio culturale e paesaggistico nazionale, risalenti […]